Blog del tavolo “Industria e attività produttive”

10 comments

  1. Suman Alessandro -

    Buonasera a tutti i partecipanti al tavolo, da questo momento sono attivo all’interno di quest’area per dialogare con voi sui temi proposti.
    Dalla mail odierna, da parte dell’organizzazione, si intuisce un via ufficiale ai lavori.

    Saluti.

    Alessandro Suman

  2. Segreteria Tecnica -

    Buongiorno a tutti,
    questo è lo spazio blog riservato ai partecipanti al tavolo industria e attività produttive.

    Al fine di rendere proficuo il prossimo incontro previsto nei giorni 30 e 31 ottobre, vi chiediamo in questi 15 giorni di iniziare a lavorare sui seguenti 3 aspetti:
    1- verifica delle priorità dei progetti (vedi documento “gerarchia dei progetti”) e analisi della fattibilità di ciascun progetto indicando nella tabella il grado di fattibilità (bassa, media, alta).
    2- iniziare a lavorare sulle schede progetto delle azioni prioritarie (scaricabili nella sezione schede progetto del tavolo di lavoro) in particolar modo sui contenuti e sui soggetti coinvolti e da coinvolgere.
    3- Verificare la coerenza dei progetti con le scelte sovraordinate.

    Per qualsiasi commento, opinione ed osservazione utilizzare il presente spazio blog mentre per l’invio di documenti vi chiediamo di utilizzare la casella mail segreteria@pianodisviluppodelcanavese.it; la segreteria provvederà a caricarli nella sezione apposita.

    Grazie per la collaborazione
    La Segreteria Tecnica del Piano di Sviluppo del Canavese

  3. Spairani Luisa -

    Buongiorno
    non sono convinta che A.4 Tavolo permanente fornitori servizi di base – sia davvero prioritario rispetto agli altri punti. Chi davvero l’utilizzerebbe?
    oppure dovrebbe essere focalizzato solo su determinati prodotti? e quanto costerebbe alle aziende questo tipo di servizio?

  4. Spairani Luisa -

    Ribuongiorno
    ritengo prioritario la promozione networking, ma ritengo fondamentale individuare dei modelli e degli strumenti per realizzare un networking basato sulla fiducia senza dover passare da soluzioni giuridiche come le reti d’impresa che sono costose per le PMI. Non ho soluzioni ma analizzare altre reti informali esistenti potrebbe essere utile

  5. Suman Alessandro -

    Buongiorno,

    le soluzioni volte alla “collaborazione” tra aziende, possono favorire possibilità dii sviluppo per le stesse, il problema penso sia un altro, ovvero quali regole adottare per mettere in atto questo tipo di collaborazione. Attualmente siamo impegnati nella creazione di una rete, la percezioni dei vantaggi che questa scelta comporta sono per noi evidenti, ma allo stesso modo, lavorando sulle “regole”, ci siamo resi conto di quanto queste siano importanti per il bene comune.
    Ritengo andrebbe specificato in modo più esaustivo cosa si intenda per Networking tra aziende. Un luogo fisico dove incontrarsi o un luogo virtuale?
    Quali sono le informazioni che si vorrebbero condividere? Informazioni di tipo commerciale? Di tipo tecnico? Di tipo amministrativo/creditizio?
    Networking tra aziende dello stesso settore o di settori completamente differenti?
    Alcuni spunti su cui ragionare….

  6. Segreteria Tecnica -

    Buongiorno a tutti,
    vi avvisiamo che da oggi avete accesso a tutte le 5 sezioni dei tavoli tematici.

    In giornata vi invieremo l’agenda giornaliera del terzo incontro programmato previsto nelle date 30 e 31 ottobre.

    Vi chiediamo di iniziare a lavorare sul materiale caricato ed in particolare sui seguenti temi:
    – verifica della priorità dei progetti per importanza strategica del territorio (documento gerarchia dei progetti)
    – verifica dei progetti fattibili individuando per ciascuno il grado di fattibilità basso, medio, alto (integrando il documento gerarchia dei progetti).
    – integrare le schede progetto

    Saluti
    La Segreteria Tecnica

  7. Suman Alessandro -

    Buongiorno,

    seguendo le linee dettate dalla segreteria tecnica provo a ragionare su una possibile gerarchia.
    Partendo dal presupposto che ritengo indispensabile, a mio avviso, lavorare su progetti di forte “impatto”, visto che stiamo parlando del “Piano di sviluppo del canavese”, quelli che rispondono in modo più esaustivo a questi requisiti sono i progetti A1 e A9.
    Al loro interno potrebbero trovare collocazione i progetti A31, A32, A18, A11, A4, A25.
    I progetti A1 e A9, per la loro complessità, sono anche quelli che fin dalle primissime fasi potrebbero coinvolgere il maggior numero di soggetti tra aziende, istituti superiori ed università, banche, oltre a favorire la nascita di nuove attività.
    Essendo progetti impegnativi da un punto di vista finanziario, stabilirne il grado di fattibilità in questa fase credo non sia possibile, anche per mancanza di elementi fin qui non esplicitati.
    Negli incontri svolti fin qui nessuno ha mai fornito un’idea di “percorso” che questi progetti dovrebbero seguire una volta formalizzati; pensare che idee progettuali così ambiziose possano essere portate a termine “solo” facendo delle sinergie mi sembra pura utopia, quindi riterrei importante comprendere quale ruolo abbia la componente “stato/risorse pubbliche” nel piano di sviluppo.

    Saluti.

    A.Suman

  8. Segreteria Tecnica -

    L’obiettivo dei prossimi tavoli è quello di lavorare sui progetti prioritari emersi nel precedente incontro, individuano per ciascuno gli elementi necessari per la loro concreta realizzazione. (soggetti coinvolti, finanziamenti pubblico-privati, fasi per l’attuazione, ecc).
    Confermiamo la necessità di partire da progetti bandiera (progettualità A.1, A.9, A.25 e A.18) in grado di costituirsi come volano per il territorio, attrattori di risorse, imprese e finanziamenti.
    Sulla base di quanto emerso nel precedente tavolo è necessario indirizzare i progetti A.1 e A.9 verso i settori forti del Canavese identificabili nello specifico nella meccanica e meccatronica e nell’informatica.
    Proporremo nel corso del prossimo incontro, la creazione di sottogruppi di lavoro ciascuno indirizzato verso un progetto specifico al quale parteciperanno anche componenti di altri tavoli di lavoro (in particolare del tavolo della formazione e dell’istruzione).

    La Segreteria Tecnica

Leave Comment

error: Content is protected !!