Blog del tavolo “sanità e welfare”

11 comments

  1. Galardi Claudio -

    nella trasmissione della sintesi dell’ultimo incontro non compare l’allegato per il tavolo sanità e welfare.
    molti dìsaluti claudio galardi

  2. Galardi Claudio -

    Buongiorno, non avendo dimestichezza con il blog chiedo quanto si può scrivere nel messaggio: -tipo twitter o anche in modo più compiuto e più esaustivo del tema da trattare?
    Grazie e saluti.
    Claudio Galardi

  3. Galardi Claudio -

    Buongiorno, sono Claudio Galardi, tavolo sanità e welfare.
    Volevo condividere con tutti voi una, diciamo, suggestione che me pare attraversi il lavoro di tutti i tavoli.
    Mi sono chiesto quale fosse il fine ultimo di tutti i nostri sforzi progettuali?
    Credo possiamo dire, il ridare benessere al territorio a chi ci lavora e ci vive e se questo sarà vero anche a chi lo attraversa, ci soggiorna, ci viene e va e cosi dicendo; un territorio che dimostri queste caratteristiche di benessere si fa desiderare, si fa visitare, si fa insediare.
    Allora mi sono posto il problema di come dotarsi da subito di un plus di ordine più interiore, che affianchi la fatica che ai tavoli i singoli sono chiamati a sopportare per arrivare all’obiettivo.
    Il plus dovrebbe contenere una consapevolezza che, siccome questa volta sono gli attori del
    territorio che ci mettono mano, la cosa deve essere possibile e perseguita fino in fondo; quindi un senso di orgogliosa risoluzione a ricreare condizioni di benessere diffuso.
    E poi uno scatto di creatività e di freschezza più esteriore per darsi da subito un motto, uno slogan, un emblema che rappresenti in estrema sintesi la nuova condizione , risultato di tante fatiche ancora da compiere. In sostanza un pensiero trasposto in un motto, appunto, da utilizzare in ogni nostro atto ufficiale a mo di cartiglio della condizione attesa che ricordi sempre a tutti quale è l’obiettivo a cui tendere. Un po’ come se fosse un mantra che se intimamente ripetuto rafforza la convinzione di dovercela fare.
    Vi faccio questo ragionamento perchè sono convinto che anche un po’ di fantasia non guasti considerato il complesso lavoro che ci attende e anche perche, personalmente, osservando le trasformazioni in atto sul territorio già da tempo, mi ero posto proprio il quesito che oggi vi ho qui rappresentato:- come dire in poche parole cosa vorremmo che gli altri vedessero del nostro territorio con specifico riferimento a come ci si vive e con cosa si entra in contatto almeno dal punto di vista delle risorse che la natura e la storia ci ha messo a disposizione.
    Ora se tutto quanto ho descritto fa un intimo effetto a me che sono in immigrato, immagino la moltiplicazione di questo effetto se connessa con l’orgoglio dei nativi per la propria terra.
    Dicevo che già mi ero impegnato in questa ricerca e l’inizio era scaturito, sì, da una scintilla in particolare, ma mentre procedevo mi appariva chiaramente la completa adattabilità del motto che stavo tentando di coniare, a qualsiasi iniziativa sul territorio o area del medesimo.
    Mi ero immaginato che con quattro parole (solo quelle e non altre, per via della scintilla iniziale) ordinate due a due fosse possibile con le prime descrivere l’aspetto della qualità della vita e con le seconde ciò che la natura ci regalava. Una intermedia preposizione articolata, oltre a legare i due blocchi, dava l’idea dell’insieme, della simbiosi fra vita e natura, della fruibilità delle risorse.
    Se tutto questo non vi apparirà come stravagante, ma piuttosto degno della rilevanza che una suggestione dovrebbe avere e quindi di un approfondimento per capirne la utilizzabilità e l’accostamento alla missione dei tavoli, sarò lieto di entrare nel merito di quanto ho descritto.
    Che il mio sforzo creativo serva in questo o in altro caso o che non serva affatto, esso rimarrà comunque nel patrimonio intellettuale del coniatore. Se invece dovesse essere ritenuto valido a rappresentare formalmente il punto di arrivo, già da ora, e l’intesa fosse per un utilizzo sugli atti formali e informali del lavoro di tutti i tavoli, sarei ancora più lieto di donarlo al territorio che mi ha accolto cinquanta anni fa.
    Ci sono poi sufficienti tutele sulla creatività per la difesa da chi ne intendesse un utilizzo per un qualche sfruttamento commerciale.
    A parte ogni altra considerazione, se non altro oggi avrò un po’ vivacizzato il blog.
    Un saluto a tutti.
    Claudio

  4. Galardi Claudio -

    Per Segreteria
    Sono Claudio Galardi e visto che scrivo sul blog significa che le Vostre indicazioni sono servite. Grazie.
    Il mio commento del 10 Ottobre sulla Suggestione da porre all’attenzione dei tavoli, probabilmente rimane confinata a quello della sanità e welfare e ciò è già molto.
    Pero trattandosi di tema trasversale sarebbe opportuno e necessario che anche gli altri tavoli potessero averla e fare i commenti del caso. Che ne dite?
    Saluti e grazie ancore.
    Claudio Galardi

    • Segreteria Tecnica -

      Abbiamo colto il suo suggerimento.
      Da oggi tutti i partecipanti hanno accesso a tutte le sezioni dei tavoli tematici.

      Saluti
      La segreteria Tecnica

  5. Galardi Claudio -

    da Claudio Galardi tavolo sanità e welfare
    Per facilitare alla segreteria le convocazioni per la prossima riunione ho ricercato i contatti con la Federazione Italiana Medici di Medicina Generale per Torino/Piemonte:
    Segretario Dott. Roberto Venesia
    Sede C.so Svizzera, 185 bis
    tel. 0117770313
    fax 0117770408
    e mail: torino@fimmg.org
    orari segreteria: Sig.ra Maria lun,mer,ven, 09-14 e 14,30-17
    mar,gio 09-14
    Con i migliori saluti.
    Claudio Galardi

  6. Segreteria Tecnica -

    Buongiorno a tutti,
    vi avvisiamo che da oggi avete accesso a tutte le 5 sezioni dei tavoli tematici.

    In giornata vi invieremo l’agenda giornaliera del terzo incontro programmato previsto nelle date 30 e 31 ottobre.

    Saluti
    La Segreteria Tecnica

  7. Ricca Luigi Sergio -

    Mi spiace comunicare che per un imprevisto ma indifferibile impegno personale non potrò partecipare al tavolo sanità e welfare di domani 31 ott.
    saluti
    Luigi Ricca

Leave Comment

error: Content is protected !!